Una scansione cerebrale per prevedere il successo di una hit

Due neuro-economisti della Emory University, ispirandosi ai dati raccolti in un precedente studio del 2006 in cui erano state prese in esame mediante risonanza magnetica le reazioni di un gruppo di adolescenti durante l’ascolto di alcune nuove canzoni, hanno dimostrato che grazie alla neuro-imaging in teoria è possibile prevedere il successo di un fenomeno culturale.
I dati delle risposte dei centri cerebrali della corteccia orbito- frontale e dello striato ventrale davano un tasso di previsione significativo per la popolarità delle canzoni in vendita dal 2007 al 2010. In particolar modo, il 90% delle canzoni che hanno generato delle deboli risposte cerebrali hanno venduto meno di 20.000 copie.
Come hanno spiegato i due autori della ricerca Gregory Berns e Sara Moore, il metodo però presenta alcune limitazioni, per esempio il range d’età analizzato, e quindi non può essere considerato del tutto affidabile.
I dati della ricerca sono pubblicati su Journal of Consumer Psychology.

Fonte: www.molecularlab.it

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ATTUALITA', SCIENZA E AMBIENTE. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...