S.GIOVANNI A PIRO: L’AMMINISTRAZIONE GIANNI’ SOTTO ACCUSA

A San Giovanni a Piro, i Carabinieri del NOE di Salerno, unitamente ai colleghi della locale Stazione, hanno apposto i sigilli di sequestro ad un’area comunale di circa 5mila mq adibita a sito di stoccaggio rifiuti (pericolosi e non).

L’attività è stata coordinata dal sostituto Procuratore Martuscelli, che ha emesso informazione di garanzia a carico del sindaco pro tempore; costui, con apposita ordinanza, fece realizzare e mettere in funzione un sito di stoccaggio in località Trave, area di elevato pregio naturalistico ed assoggettata a vincolo pasaggistico-ambientale;

sulla superficie, di 5mila mq, risultano conferiti in modo incontrollato rifiuti di vario genere (solidi urbani, frigoriferi, cucine, lavatrici, pneumatici, materassi, onduline di eternìt, fogli di catrame) posti sul nudo terreno senza sistema di impermeabilizzazione ed antincendio; inoltre, parte dei rifiuti è depositata in “scarrabili” adibiti alla differenziata.

L’opera era stata realizzata senza il preventivo nulla-osta dell’Ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano; inoltre il GIP ha evidenziato che “la raccolta dei rifiuti solidi si è protratta ben oltre il limite temporale di efficacia di 6 mesi previsto dalla legge, senza che fosse adottato alcun provvedimento di reiterazione”.

Fonte: http://www.salernoinprima.it

De Martino Luca

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ATTUALITA', CILENTO E VALLO DI DIANO (news). Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...