PRAHLAD JANI: IL SANTONE INDIANO CHE NON MANGIA DIMOSTRA AI MEDICI DI DIRE LA VERITA’

Periodo a cui si riferisce: martedì 11 maggio 2010

Il santone indiano che non mangia e non beve da 74 anni dice la verità. A documentarlo è l’accurato check-up cui Prahlad Jani stato sottoposto in una stanza isolata di un ospedale sorvegliata da telecamere 24 ore su 24. Durante il periodo di osservazione lo yoghi, che vive in una grotta nello Stato settentrionale del Gujarat, “non ha consumato alcun cibo o bevuto acqua e non ha urinato o defecato”. E’ quanto ha dichiarato al quotidiano indiano “The Hindu” G. Ilavezhagen, capo del centro di ricerca militare che ha condotto l’esperimento. I medici si sono detti “sorpresi” dalle capacità dell’uomo che ha 82 ed è in perfetta salute. Il test é stato condotto da un team di 35 specialisti di un istituto appartenente al Defence Research and Development Organisation (Drdo) interessati a scoprire nuove “tecniche di sopravvivenza”. Come riferisce il sito web svizzero bluewin.ch, il periodo di osservazione è terminato la scorsa settimana e Jani è già tornato alla sua vita da eremita lasciando i medici senza parole.

Ma non si tratta della prima volta che l’eremita, dal potere paranormale, è stato messo sotto osservazione. Stando a quanto riportato dall’Ahmedabad Mirror, Prahlad Jani in precedenza aveva passato 10 giorni sotto esame in un ospedale dello stato settentrionale del Gujarat, nella città occidentale indiana di Ahmedabad. L’uomo è stato studiato da un team di medici del Defence Institute of Physiologist and Allied Science (Dipas), un centro di ricerca della Difesa,che lo aveva costantemente monitorato grazie a delle telecamere.

Prahlad Jani è in grado di non mangiare né bere da 74 anni e continuare a sopravvivere grazie ad una particolare tecnica di meditazione yoga. Sudhar Shah, il medico che lo sta seguendo, sostiene che Prahlad Jani «sia capace di produrre urina nella sua vescica e, poi, in base esclusivamente alla propria volontà, di rimandarla in circolo». Dalle analisi del sangue, risulta in salute e ha i medesimi parametri fisici di un 25enne. L’uomo era stato sottoposto nel 2003 ad un’analisi approfondita da parte di un’altra squadra di medici. Anche allora avevano tentato di impadronirsi del suo mistero. Tuttavia, non erano riusciti a trovare una spiegazione scientifica al fenomeno.

Prahlad Jani è nato in un povero villaggio del Gujarat, nel distretto di Charod Mehsana. L’uomo che non si nutre e non beve da 74 anni afferma di aver ricevuto dei miracolosi poteri da una divinità quando aveva di otto anni. Prahlad Jani, infatti, indossa il vestito tradizionale dei devoti della dea Ambaji, ed è venerato come una santone.
La pratica ascetica di Prahlad Jani è nota come breatharianismo (breath, respiro in inglese). Consisterebbe nel raggiungere grazie al potere della mente, il dominio assoluto delle proprie facoltà corporee. I Breathariani affermano di essere in grado di sopravvive cibandosi unicamente d’aria, di luce o di Prana, l’energia vitale dell’induismo. Per loro sarebbe possibile far scaturire questa energia dall’interno del proprio organismo, il quale, a sua volta, si ciberebbe di tale energia senza, quindi, auto-consumarsi. Si tratterebbe, inoltre, di facoltà innate, perdute nel tempo e riottenibili grazie all’ascesi e alla meditazione.

Se la pratica, in India, fa parte della tradizione e della cultura Indù, molti sedicenti Breathariani, in occidente, pare che sfruttino la speranza di nutrirsi di sola luce ed energia ed abbandonare così il “fardello” del doversi cibare per fare soldi a palate. Uno dei più noti è Wiley Brooks, più volte apparso in televisione che, per “poche” migliaia di dollari offre ai suoi adepti il segreto dell’immortalità, in seminari di 4-5 giorni. Molti Breathariani occidentali hanno fatto della loro pratica una battaglia sociale, arrivando a sostenere che la lobby del cibo sia la più potente al mondo e solo in virtù della sua manipolazione mentale l’umanità si è convinta della necessità di bere e cibarsi per sopravvivere.

Una della associazioni breathariane più note al mondo è l’australiana Jasmuheen. Jasmuheen ha scritto diversi libri, tra cui Nutrirsi di luce, Ambasciatori di luce e Alimentazione pranica. In questi spiega come sia possibile liberarsi dalla necessità di bere e cibarsi. Sparse per il mondo sono nate diverse associazioni per la diffusione del bretharianesimo. Una delle più famose è il Breatharian Institute Of America. Tra gli altri breathariani famosi,ci sono i maestri esoterici Babaji, Saint Germain, Elijah, Giri Bala e Teresa Neumann.

(Pietro Vernizzi)

Tratto da: www.ilsussidiario.net

De Martino Christian

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ATTUALITA', SALUTE E BENESSERE, SCIENZA E AMBIENTE. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...