REGIONE, GAMBINO SOSPESO: IL CONSIGLIO DEI MINISTRI HA FIRMATO IL DECRETO.

Regione, Gambino sospeso: il Consiglio dei Ministri ha firmato il decreto

L’avventura di Alberico Gambino consigliere regionale finisce ancora prima di cominciare. Il Consiglio dei ministri ha deliberato la sospensione del politico dal suo ruolo in consiglio regionale a causa dei problemi giudiziari in cui è coinvolto.

Adesso secondo l’iter, la sospensione dovrà essere notificata al diretto interessato ed al consiglio regionale per poi diventare effettiva. Se questo passaggio avverrà prima del 12 maggio, ovvero prima della data in cui è stato indetto il primo consiglio regionale, Gambino non si dovrà presentare nemmeno in seduta consiliare.
Al suo posto andrà direttamente la prima dei non eletti, ovvero Monica Paolino, moglie del sindaco di Scafati Pasquale Aliberti.
Una gran brutta notizia per il consigliere al turismo della Provincia di Salerno che adesso dovrà attendere dodici mesi prima di poter entrare a Palazzo Santa Lucia. Fermo restando che c’è ancora il ricorso in Cassazione. Nel caso venga condannato anche questa volta, Gambino risulterà addirittura decaduto e non potrà sedere in consiglio regionale per tutti e cinque gli anni della consiliatura.
L’unica ad essere felice di questa situazione è, quindi, Monica Paolino, candidata del ministro Mara Carfagna che adesso avrà una sua rappresentanza in consiglio regionale.
Intanto, arrivano buone notizie sul fronte del Partito Democratico. Ieri, infatti, a seguito della riunione tenutasi tra i consiglieri regionale alla presenza del segretario Enzo Amendola, è stato finalmente eletto all’unanimità, ovvero sedici voti su sedici, il capogruppo a Palazzo Santa Lucia. Si tratta del consigliere napoletano Giuseppe Russo.
La sua scelta rappresenta il nuovo corso che vuole seguire il Partito Democratico.
Russo, infatti, non si ascrive nè tra coloro che chiamiamo “bassoliniani”, ma nemmeno tra i “deluchiani”.
E’ l’uomo della mediazione che dovrebbe provare ad unire tutte le varie anime che esistono all’interno del partito di centrosinistra. Sicuramente per lui non sarà un compito molto facile.
La decisione è stata presa al termine di una discussione che si è protratta per oltre quattro ore e che è stata in alcuni momenti anche molto animata. Alla fine, però, si è riusciti a trovare la quadratura del cerchio, evitando così uleriori riunioni alla vigilia del primo consiglio regionale.
Adesso non resta che cominciare a fare il lavoro di opposizione.

Fonte: www.cronachesalerno.it

De Martino Luca

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ATTUALITA', POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...