COLLO BLOCCATO? COLPA DEL COMPUTER MA ANCHE DELL’ANSIA..

Stare per ore al computer puo’ causare o peggiorare il dolore al collo: un team di ricerca sudafricano lo ha provato su studenti del liceo, ma c’e’ da temere che la scoperta valga per tutte le eta’. “Abbiamo notato che piu’ erano le ore trascorse al computer ogni settimana piu’ era probabile che lo studente lamentasse dolori al collo”, spiega il fisioterapista Leonie Smith. Smith, della Stellenbosch University di Tygerberg, Sud Africa, e il colleghi hanno misurato le ore passate al computer e il dolore a testa e collo tra 1073 studenti (per il 65% ragazze), di 16 anni in media. Quasi la meta’ degli studenti (48%) frequentava scuole dove si usava regolarmente il computer. Di questi, il 43% usava il computer per 8,5 ore a settimana o piu’. Mentre gli studiosi non sono riusciti a trovare una connessione tra i mal di testa e le ore trascorse davanti al pc, il dolore al collo era molto piu’ comune tra gli studenti che stavano spesso al computer. Come si legge nell’articolo pubblicato dalla rivista Cephalalgia, solo il 16% di chi passava 5 ore o meno al computer soffriva di dolori al collo, contro il 48% di coloro che stavano al computer 25-30 ore a settimana. Ma il pc non e’ la sola causa dei dolori al collo, ha mostrato un altro studio, condotto in Germania. La depressione e l’ansia giocano un ruolo importante. Il Dr. Martin Scherer della University of Gottingen e i suoi associati hanno studiato 448 pazienti che avevano sofferto di almeno un episodio di dolore al collo. Il 20% e’ risultato soffrire anche di depressione e il 28% di ansia, scrivono i ricercatori sulla rivista BMC Musculoskeletal Disorders. I piu’ depressi e ansiosi, nota il team di Scherer, erano anche i soggetti con i dolori piu’ forti. Questa scoperta, ha commentato il medico tedesco, “indica che le terapie per chi soffre di dolori cronici al collo saranno piu’ efficaci se il medico tiene in considerazione anche i fattori psicologici, che hanno una parte nello sviluppo e nella prognosi del disturbo”.

Fonte: http://salute.agi.it/primapagina/notizie/200902161018-hpg-rsa0004-art.html

De Martino Luca

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in SALUTE E BENESSERE. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...