LE PROVE DELL’ESISTENZA DELL’ARCA DI NOE’: IL RELITTO RITROVATO DAGLI ARCHEOLOGI SUL MONTE ARARAT

Roma, 27 apr. – (Aki) – Un gruppo di 15 archeologi cinesi e turchi ha annunciato di aver ritrovato sul Monte Ararat, nell’est della Turchia, l’Arca di Noè. E’ quanto scrive il sito del tabloid britannico ‘The Sun’, secondo il quale il gruppo ha spiegato di aver individuato i resti di una struttura in legno sull’Ararat e di aver sottoposto alcuni campioni al test del carbonio 14. Dall’esame sarebbe risultato che il reperto risale a circa 4.800 anni fa, epoca a cui daterebbe il diluvio universale raccontato dalla Bibbia, a cui Noè e la sua famiglia sopravvissero proprio grazie all’Arca.

“Non possiamo dire al 100 per cento che si tratta dell’Arca di Noè, ma pensiamo di poterlo dire al 99,9 per cento”, ha detto Yeung Wing-cheung, di Hong Kong, uno degli esploratori che affermano di aver ritrovato il reperto, tutti membri di un’organizzazione internazionale dedita proprio alla ricerca dell’Arca.

La struttura sarebbe suddivista in vari compartimenti, alcuni dei quali pieni di fascine di legna e probabilmente destinati al trasporto di animali. Secondo i testi sacri, coppie di animali di diverse specie si salvarano perché imbarcate sull’Arca di Noè.

Il gruppo di archeologi ha spiegato di aver già invitato le autorità turche a richiedere all’Unesco che il sito sia inserito nella lista del patrimonio mondiale dell’umanità e di proteggerlo fino a quando un’indagine archeologica più approfondita non possa esservi condotta. Non è la prima volta che esploratori o avventurieri provenienti da diverse parti del mondo affermano di aver ritrovato l’Arca di Noè sull’Ararat. Secondo la tradizione biblica, infatti, l’imbarcazione si fermò proprio sulla cima di quel monte quando le acque si ritirarono al termine del diluvio.

Fonte: www.yahoo.it

De Martino Luca

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ARCHEOLOGIA STORIA E ARTE ANTICA, ATTUALITA'. Contrassegna il permalink.

2 risposte a LE PROVE DELL’ESISTENZA DELL’ARCA DI NOE’: IL RELITTO RITROVATO DAGLI ARCHEOLOGI SUL MONTE ARARAT

  1. fabio ha detto:

    ma è straordinario, aver trovato l’arca significa che il creatore cioè colui che ha posto le fondamenta dell’universo esite realmente cioè che il diluvio c’è stato, quindi tutte quelle teorie del big beng sono solo cavolate, questo non lo dico per me perché io credo fermamente in DIO, ma lo dico per coloro che vacillano nel credere, noi non veniamo da un brodo organico o siamo stati creati così come siamo ! Perciò dico come è possibile che l’arca viene ancora considerata un punto interrogativo è l’arca o no su quel luogo dove lo dichiara in primis la Bibbia stessa che si posò proprio lì sull’ararat, quello che voglio dire perché il mondo non si interessa di più su questa vicenda visto L’IMPORTANZA che avrebbe, ciao fabio avezzano

  2. Fabio ha detto:

    Se così fosse dell’esistenza dell’arca si comprenderebbero le fondamenta della vita, è una cosa davvero complicata da accertare? Cioè visto l’importanza a livello globale e se si, perchè

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...