Se vedemo ar Circo Massimo…

Sono stati inviati diversi messaggi a molte caselle di posta elettroniche aziendali e numeri privati per  partecipare alla manifestazione del Pdl di domani. “E’ mai possibile ricevere sul posto di lavoro questo tipo di  messaggi?”, scrive un lettore di Repubblica. Assolutamente no, a meno che tu non abbia dato il consenso.

Nonostante lo stop del Garante della Privacy, ancora una volta, i nostri amici del governo non hanno mancato, con la solita strafottenza ed arroganza, ad agire nella maniera “Me ne frego”.

Questo il testo del messaggio inviato via sms ad un nutrito numero di cittadini: “Ti aspetto sabato alle 14 a Roma Circo Massimo. Un grande corteo fino a San Giovanni per difendere la libertà e la democrazia. Silvio Berlusconi”. Più articolato il testo delle email: “Noi scendiamo raramente in piazza. Ma – come dicono a Roma – quando ci vuole, ci vuole. E questa volta è doveroso farlo per difendere la nostra libertà e la nostra democrazia“, con il suo solito pluralia maiestatis.  Per poi denunciare “un gioco sempre più scoperto e sempre più pericoloso che vede alleati la sinistra, i suoi giornali e i magistrati politicizzati di sinistra. Si sono inventati una tangentopoli che non c’era e non c’è. Hanno provato a schizzare del fango anche sul miracolo che abbiamo realizzato in Abruzzo. Hanno cercato di estromettere le liste del Popolo della libertà in Lombardia e nel Lazio, dando la colpa ai nostri delegati che invece non hanno nessuna colpa, per poter vincere la partita elettorale chiudendo la squadra avversaria negli spogliatoi con l’aiuto di un arbitro amico”.

Il presidente del gruppo Idv alla Camera, Massimo Donadi ha avvisato:””Abbiamo presentato un’interrogazione per sapere chi paga questi sms e se c’è una violazione della privacy dei cittadini. Vorremmo sapere dove hanno preso i numeri di telefono, se tutte le persone raggiunte hanno dato il loro assenso”.

A quanto pare, secondo le varie testimonianze,  il Pdl non è l’unica forza politica dedita a questi viziacci: ci sono telefonate su numeri di rete fissa con la registrazione della voce del leader dell’Udc, Pierferdinando Casini, ma anche un rappresentante della Lega Nord.

Antonello Giannattasio

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...