EGITTO, SAQQARA: SCOPERTA LA CAMERA SEPOLCRALE DELLA REGINA BEHENU.

Il Dr. Zahi Hawass, Segretario generale del Consiglio supremo delle antichità (SCA), ha annunciato che la squadra di archeologi francesi che sta lavorando a Saqqara ha trovato la camera sepolcrale della regina Behenu. Non è ancora chiaro se questa Regina fosse la moglie di Pepi I o di Pepi II, che regnò durante la VI dinastia. La camera sepolcrale è stata ritrovata, mentre la squadra si stava occupando della pulizia della piramide di Behenu nella zona di El-Shawaf nel sud di Saqqara, ad ovest della piramide del re Pepi I

Foto in alto: veduta generale della piramide di Behenu a Saqqara. Foto in basso: l’interno della piramide con il testo (entrambe: cortesia missione francese)

Hawass ha aggiunto inoltre, che la camera sepolcrale ritrovata era praticamente distrutta ad eccezione di due pareti interne su cui sono stati trovate incisi alcuni testi. I “testi delle piramidi”, erano ampiamente in uso nelle tombe reali durante la quinta e la sesta dinastia ( ca. 2465-2150 a.C.). Sono stati, in primo luogo, scoperti nella camera di sepoltura della piramide del Re Waditawy che si trova a Saqqara. Questo personaggio, era l’ultimo re della Quinta Dinastia.

I testi sono in gran parte di natura religiosa, e sono composti da alcuni incantesimi diretti principalmente a proteggere i resti del re, ed il recupero del suo corpo dopo la morte, cercando di aiutarlo nella sua ascesa verso il cielo. Questi incantesimi, delineano la varie modalità che il re avrebbe utilizzato per viaggiare attraverso l’ aldilà, descrivendo anche i vari luoghi come le rampe, le scale, e soprattutto il volo che avrebbe poi compiuto. Queste formule magiche, venivano anche utilizzate per richiamare alcune divinità in suo aiuto, a volte tentando addirittura di minacciarle se non erano disposte ad aiutarlo.

Il dr. Philippe Collombert, capo della missione, dichiara che i successivi scavi all’ interno della camera sepolcrale hanno guidato il team verso il sarcofago della Regina, e ha inoltre aggiunto quanto segue: “ Il sarcofago in granito risulta essere ben preservato e su di esso è inciso il nome della Regina con diversi titoli che le vengono attribuiti, ma non viene detto niente riguardo l’ identità di suo marito”.

La missione francese, che si è svolta tra le Necropoli di Pepi I a Saqqara, dove dal 2007 furono scoperte la Piramide di Behenu lunga 25 metri ed i frammenti Pyramid Text. Dall’inizio del progetto nel 1989 sono state localizzate un totale di sette piramidi regine risalenti ai regni di Pepi I and Pepi II. Le piramidi sono attribuite alle Regine Inenek, Nubunet, Meretites II, Ankhespepy III, Miha, e anche ad altre Regine che non sono state ancora identificate.

Fonte: http://www.archart.it

De Martino Luca

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ARCHEOLOGIA STORIA E ARTE ANTICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...