Berlusconi indagato per concussione

Ora è ufficiale, il premier Silvio Berlusconi è indagato per  concussione e  minacce. Nella mattinata aveva chiesto “lumi” riguardo l’effettività dell’indagine, e, notizie di poche ore fa confermano la sua implicazione. Ha dichiarato di essere ‘scandalizzato’ dall’inchiesta di Trani, dove a suo avviso ci sono state ‘palesi violazioni di legge’. ‘E’ un’iniziativa grottesca, che tuttavia non mi preoccupa affatto – ha ribadito ai microfoni del Gr1, commentando l’inchiesta su Rai-Agcom – perche’ sono intervenuto a destra e a manca’ contro i processi in tv e le mie sono “posizioni non soltanto lecite ma doverose”.

Berlusconi e’ poi tornato a parlare di ‘clima avvelenato’ da una sinistra che ha ‘armato le procure contro di noi e usa le intercettazioni e la giustizia ad orologeria per la sua campagna di insulti sui suoi giornali e nelle piazze’. ‘Se ci sara’ incredibilmente negato il diritto a presentare la lista del Pdl a Roma e provincia – ha detto ancora – io penso che vinceremo ugualmente’.

Il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, a margine di un convegno nazionale del partito sulla sanità, ha commentato così i colloqui telefonici del premier Berlusconi “Io il telefono lo dedicherei a qualcosa che interessa più da vicino gli italiani. Non si può dare la colpa a noi. Non cerchiamo un referendum politico in queste regionali. Sul piano di politica nazionale noi non chiediamo di mandare a casa il governo ma di mandargli una ‘letterina’. Il resto sono tutte questioni amministrative, come la sanità, la scuola, il lavoro, tutti temi che si vedono poco non certo per colpa nostra”. “Il governo – ha aggiunto il segretario del Pd – ha cento voti di maggioranza in Parlamento, e in venti mesi è andato avanti con decreti e voti di fiducia. Potrebbe avere in mano la situazione, dovremo avere un paese concentrato sui propri problemi e un governo che si concentra su di essi. Se non c’é tutto questo – ha concluso – non si può dare la colpa a noi”.

Antonello Giannattasio

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in POLITICA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...