EROINA, ASPIRINA E GAS ZYKLON B: QUALCOSA IN COMUNE…

Cari amici di Nuova Coscienza di recente sono venuto a conoscenza di una verità agghiacciante che riguarda una delle più grandi case farmaceutiche del mondo.

Sono passati pochi mesi da quando ho scritto l’articolo sull’aspirina dove ho descritto il procedimento con il quale questo farmaco prende forma. Quello che non ho spiegato è che il chimico tedesco, Felix Hoffmann, ricercatore della Bayer, nel 1897 realizzò l’acetilazione (reazione chimica in cui viene legato un gruppo acetile ad una molecole) dell’acido salicilico ottenendo l’aspirina. Solamente 11 giorni dopo, fece altrettanto con al morfina, producendo “l’eroina”. Da subito battezzata commercialmente col nome eroina cominciò ad essere venduta liberamente dalla casa farmaceutica Bayer dal 1899, applicandola per le più disparate patologie pneumologiche, anche se il primo impiego lo si ebbe come sedativo per la tosse. L’intento era quello di ottenere una molecola più efficace della codeina (alcaloide che si trova in diverse specie di papavero) nel sedare la tosse, nella tubercolosi e nelle patologie respiratorie.

Le effettive proprietà sedative sul centro del respiro (le stesse che portano a morte nell’overdose) furono inizialmente male interpretate, ritenendo che la riduzione del ritmo respiratorio dipendesse da una migliorata efficienza respiratoria. L’eroinomania divenne rapidamente una emergenza sanitaria: nel 1905 la città di New York consumava circa due tonnellate di eroina all’anno. In Cina, sotto forma di compresse da fumare, iniziò a sostituire l’oppio. L’Europa e il vecchio mondo non rimasero immuni e il consumo si diffuse rapidamente. In Egitto nel 1930 il fenomeno aveva assunto proporzioni drammatiche: si calcola che su 14 milioni di abitanti vi fossero 500.000 eroinomani.

L’errore dell’eroina è costato e sta costando caro a molte persone nel mondo. Purtroppo debbo dirvi che non è l’unico errore che questa casa farmaceutica ha commesso.

Agli inizi della 2° guerra mondiale la Bayer insieme ad  un gruppo di aziende, la IG Farben,  produsse il gas Zyklon B che uccise milioni di ebrei nei campi di sterminio. Una tonnellata di Zyklon B serviva a far morire un milione di persone.. ne furono prodotti 500 tonnellate fino al 1945.. e quando l’amministratore delegato della IG Farben fu interrogato al processo e il magistrato gli disse: “lei dovra rendere conto alla sua coscienza”, lui si alzo e disse: “ io rendo conto solo ai miei azionisti” ..

Ma non è tutto.. Oggi giocano su altri fattori. Le big Farm, cioè le 5 multinazionali farmaceutiche pi grandi, nel 1° marzo del 2004 hanno abbassato le soglie delle tre patologie più sviluppate dall’uomo: il colesterolo, il diabete e ipertensione. Abbassando la soglia hanno creato nuovi malati senza che noi sapessimo nulla.. 200 milioni di falsi malati in più che adesso hanno bisogno di curarsi e che le case farmaceutiche si porteranno dietro per tutta la vita.

Mandara Stefano

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in SALUTE E BENESSERE. Contrassegna il permalink.

Una risposta a EROINA, ASPIRINA E GAS ZYKLON B: QUALCOSA IN COMUNE…

  1. Mariateresa Barbaglia-Gallarotti ha detto:

    Mi piace essere informata. Spero di trovare qui buon giornalismo informato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...