SIGNORAGGIO BANCARIO

SIGNORAGGIO BANCARIOIl Signoraggio Bancario è la piu’ grande truffa monetaria a cui noi tutti siamo inconsapevolmente soggetti.
Andiamo con ordine per capire esattamente di cosa stiamo parlando.

Chiariamo innanzitutto che la legislatura internazionale prevede attualmente che siano le Banche Centrali a creare moneta , sia contante che scritturale.
Creare moneta (di carta,metallo o virtuale come un c/c) ha dei costi, dovuti alla materia prima e ai servizi indispensabili come la distribuzione , la ricerca delle tecniche di contraffazione ecc…
Il costo maggiore è il materiale di cui è composta la moneta e l’insieme dei costi vari di cui abbiamo gia’ parlato, determinano il suo VALORE INTRINSECO.
Esiste,oltre al valore intrinseco, un altro valore che corrisponde al numero riportato sulla facciata della moneta: VALORE NOMINALE O LEGALE.
I due valori differiscono tra loro e la loro differenza determina quello che si chiama SIGNORAGGIO ovvero il guadagno del “creatore” di quella moneta (banconota)
Ovviamente chi crea moneta tende a segnare un valore nominale piu’ alto possibile rispetto al valore intrinseco, altrimenti avrebbe un signoraggio negativo, come avviene nel conio delle monetine da 1,2,5 o 10 centesimi di euro, poiche’ per farle occorre spendere 15 centesimi. Stranamente, nel caso delle monetine metalliche, il conio non spetta alla BCE ma allo Stato.
Anticamente le monete metalliche erano in oro e quindi con un valore intrinseco alto. Il “Signore” che coniava queste monete imprimeva un valore nominale o legale piu’ alto per poter ottenere effettivamente un ottimo guadagno.
Questo “Signore” che coniava le monete, riceveva l’oro (da ricchi commercianti o direttamente da miniere) con la richiesta di convertirlo in moneta o semplicemente metteva la sua effige per garantire il valore del pezzo da lui creato (coniato).
In parole povere, una moneta veniva dichiarata come contenente 10 grammi d’oro mentre in realta’ ne venivano impiegati in fase di conio solo 9 grammi. La differenza tra il valore nominale dichiarato (10 grammi) e il valore intrinseco effettivo (9 grammi) era il signoraggio (1 grammo d’oro per moneta).
Quando la carta ha sostituito l’oro, il discorso è peggiorato e il signoraggio è arrivato quasi al 100%.
Ultimo esempio molto pratico per concludere il discorso: per stampare una banconota da 5 euro o da 500 euro bastano 30 centesimo di Euro e consideriamo che tale banconota non è piu’ legata all’oro (non ha nessuna copertura e non è convertibile).
Cio’ vuol dire che il “Signore” moderno rappresentato dalla BCE in Europa o la FEDERAL RESERVE negli USA ha un potere enorme. In pratica questi organi privati (tutte le banche centrali sono private) potenzialmente possono influenzare intere nazioni.
Questo è in sintesi molto ristretta….IL SIGNORAGGIO BANCARIO.

Luca De Martino

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ECONOMIA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...